Articolo in evidenza

La mia vita

Ciao a tutti,oggi ho riflettuto molto sulla mia vita e mi sono decisa umilmente a provare questa cosa.

Sotto le festività mi è capitata una cosa che non avrei mai pensato di provare ( in fondo tutti possiamo pensare,sentendo cose simili,che mai possa succedere a me). Ho preso una brutta influenza affrontata in piedi e al lavoro,erano già tre giorni che non stavo bene quando una mattina ha cominciato a girarmi la testa,ho avvertito delle fitte al petto e mi si è di molto accorciato il fiato poi ho cominciato a rimettere. È salita la paura e ho cominciato a pensare al peggio,sono tornata a casa e mi sono fatta portare al pronto soccorso.

La situazione di vedermi passare in priorità davanti ad una sala d’aspetto stracolma mi ha fatta agitare ancora di più, comunque dopo esami,elettrocardiogramma, esami ripetuti dopo qualche ora,raggi e flebo sono comunque tornata a casa.

Diagnosi:famigliarità a scompensi cardiaci da tenere sotto controllo e un poco di riposo che ho potuto fare solo grazie alle festività in corso.

Nei giorni che sono rimasta a casa ho potuto riflettere sulla mia vita,ma quale vita?,perché mi sto meritando questo?  Purtroppo ho un lavoro autonomo che negli ultimi anni non va per niente bene,devo stringere i denti per sopra vivere nel miglior modo possibile inventandomi lavori aggiuntivi per compensare le perdite,non mi posso per nulla permettere di cambiare vita perché ho,purtroppo,debiti arretrati che stringendo i denti cerco di non far peggiorare,se dovessi mollare tutto mi si rivolterebbero contro in un attimo non lasciandomi scampo.

Così ho pensato,se mi fosse veramente successo qualcosa di grave in che guai avrei lasciato la mia famiglia?- ho due bimbi di 9 e 5 anni

Da anni vivo così: al mattino esco di casa per andare al lavoro (che siccome non mi da più soddisfazione non apprezzo più, anzi,mi pesa e non poco) torno a casa la sera,mangio,metto i bambini a letto,rassetto la cucina e la casa-per quanto riesca a fare e vado a letto. L’indomani si ripete senza sosta.

Vado a fare la spesa facendo attenzione a comperare per i soldi che ho in tasca e le cose che mancano che hanno priorità, per le grandi necessità devo ringraziare i miei suoceri che nonostante le loro piccole pensioni,almeno nel mangiare ci aiutano.

Invidio gli altri pensando che non ho mai potuto pensare di portare fuori i bambini e andare anche solo a prenderci un gelato,non siamo mai andati alle fiere per non dovergli dire che non possono fare un giro sulle giostre,spero sempre che non vogliano andare alle feste di compleanno dei coetanei per non dover comperare un regalo al festeggiato,mi fa male vedere i nonni che li viziano per la paura di dovergli negare tutto se un domani loro non ci saranno più. Sento altre mamme che si raccontano di essere andati a Gardaland,in montagna a sciare,o semplicemente al cinema o al burghi,gli altri bambini vanno a calcio,a pattinaggio,in piscina……..alla mia piccolina piace ballare ma in questo momento non potrei permettermi un corso di ballo.

Vorrei avere la possibilità di ripartire da zero,non mi interessa ne lusso ne comodità, non voglio essere “ricca” vorrei solo non avere più questo peso sulle spalle,questa preoccupazione addosso,vorrei rispondere al citofono senza aver paura del postino,mi manca tutto quello che sto perdendo in riferimento ai miei figli,recite,saggi scolastici e così via,mi piacerebbe fare anche in piccolo del volontariato,donare il sangue,rendermi disponibile per le organizzazioni eventi della scuola,ma il solo il pensiero di poter intaccare il guadagno anche di soli 10,00 euro mi impone di rinunciare.

Lo scorso anno mio figlio è stato ricoverato per intossicazione da monossido (unica fonte trovata dai vigili del fuoco è stata la scuola ma non me lo hanno potuto certificare perché è stato l’unico bambino a stare male) facevo le notti in ospedale e al mattino lasciavo solo mio marito per andare a guadagnare qualche euro,una mamma normale si sarebbe fermata in ospedale 24 ore su 24 ma non me lo sono potuto permettere e di questo me ne vergogno persino a raccontarlo.

So e comprendo che potrei passare per egoista e sfacciata,al mondo c’è chi ha problemi molto più seri dei miei ma voglio provarci comunque.

Se tra chi mi leggerà c’è qualcuno che voglia aiutarmi,anche privandosi di un solo caffè della sua vita lascio qui di seguito il link della MoneyBox di PayPal che ho aperto:

HTTPS://PayPal.me/pools/campaign/108441194010342719

Vi chiedo di firmarvi e lasciare una indicazione per potervi,primo ringraziare tutti e secondo restituirvi  l’aiuto appena me ne sarà possibile farlo.

Ringrazio già tutti anticipatamente

PS per favore condividi tra chi conosci. Grazie

Siamo capaci di riflettere?

Ciao a tutti,oggi sono in vena di critiche e ho un umore pessimo,mi sono sorpresa a riflettere su attualità che mi danno da pensare.Viviamo in un mondo che è occupato da una piccola cerchia di eletti che ci crede degli i………………(scusate!!!).Ho interpretato una semplice pubblicità dove una casalinga,nel compiere una delle normali faccende di casa come fare una lavatrice viene aiutata—-e meno male che esiste—- a non sprecare il detersivo liquido perché non è capace a fare centro nel cassettino!!!!!!!!!!si!!!! Io ai piedi della mia lavatrice ho un lago di sapone che non finisce più, come immagino che abbiano tutte le massaie(per lo meno da quello che ho capito)così dobbiamo ringraziare chi ha pensato a noi e ci ha proposto un piccolo pacchettino monouso che ci impedisce di fare le sbadate.

Dopo questa ho cominciato a fare attenzione a tutti gli spot che mi martellando e mi rendo conto che il fine pubblicitario arriva ma le seguiamo veramente bene queste pubblicità?

Prendiamo ne un’altra.Una villa,caldo pazzesco,in giardino un aitante giardiniere che suda,corrono in suo aiuto MAMMA  -FIGLA – E FIGLIO? ma quel pover’uomo che in quel momento è a sgobbare al lavoro che famiglia si ritrova?

Poi il meteorite che colpisce la mamma a parte la bambina di una decina di anni che dal suo lessico sembra appena laureata ma ci rendiamo conto che abbiamo appena visto una persona morire? Per cosa? Pubblicizzare una merendina?

Pubblicizzare un’auto che frena al nostro posto cosa ci comunica?forse che possiamo dimenticarsi le regole di fare attenzione alla guida tanto con la nuova tecnologia possiamo pure distrarci quanto vogliamo che se investiamo qualcuno possiamo incolpare il computer di bordo?e qui mi la mento pure come donna offesa che appariamo sempre vanitose,distratte,spendaccione,ecc…ecc…

Corrono per casa con una macchina(ma meno male che ci scrivono-non fatelo a casa-)

Ci illustrano qualcosa(e poi ci scrivono che il reale potrebbe non corrispondere alle immagini utilizzate)

Non parliamo poi di minuti dedicati ad uno spot-non nego coinvolgente- e poi? Ma che cosa mi stanno pubblicizzando?

Siamo considerate solo marionette da manipolare ,ve la ricordate la pubblicità: Lei scambierebbe il suo Faustino con due di un’altra marca?no! Perché voglio male a me stesso tanto lo stipendio mi piove a pioggia dal cielo e risparmiare non mi interessa

Ora,prima di salutarvi vorrei solo fare un appunto,non voglio passare per la polemica di turno,uno spot spiritoso,anche assurdo,può essere carino e può invogliare comunque a comperare una marca rispetto ad un’altra ma ragionato non mi devo sentire offesa dal suo contesto,in fondo sono poi io,consumatore,che decido cosa comprare ma la cosa principale e importante,OGGI,purtroppo per la maggior parte della gente resta il prezzo

 

Cuore di mamma

Corsa serale al pronto soccorso con la mia piccolina di soli 5 anni per un pianto disperato dato da un dolore alla testa.Grandissima preoccupazione con un epilogo tranquillo per modo di dire……Episodio emicranico.

Piccolina mia benvenuta nel club della mamma,mi dispiace tantissimo,non augurerei a nessuno gli attacchi di mal di testa che mi tocca sopportare da una vita figuriamoci se lo facessi a mia figlia e poi non alla sua tenera età.

Al pensiero di cosa ti aspetta mi si spezza il cuore,spero solo che il progresso porti a trovare qualcosa che veramente possa aiutare il nostro comune problema facendoti fare una vita migliore della mia.

Tesoro ti voglio tanto bene

La tua mamma!

Ma perchè?!!!!!

Ciao a tutti,eccomi di nuovo a sfogarmi un po’ con voi su un fatto che ho sperimentato.Ricordo,come ho già scritto in altri miei articoli,che non sono una persona Tecnologicamente aggiornata rispetto alla modernità quotidiana.

Illustro brevemente la mia situazione in questo specifico campo:il mio telefonino è da 10 anni un vecchio Nokia che riceve e fa solo telefonate,mi collego ad internet tramite il vecchio sistema di inserimento della sim su una chiavetta utilizzata su un vecchio computer da tavolo.All’epoca avevo attivato un’offerta internet con la TIM che mi aveva VENDUTO (non regalato) la chiavetta per navigare con lo specifico piano tariffario scelto in quel momento,si parlava di 80 ore a 20.00 euro.poi sono scesa a 40 ore ad un prezzo minore perchè mi bastavano,ad un certo punto non ho più potuto rinnovare l’offerta perchè i collegamenti a ore prepagate non venivano più offerti e così ho scelto negli anni vari piani a rinnovo automatico in base alle offerte più vantaggiose dei momenti.Arriviamo fino ad oggi,ho trovato una buona offerta proposta da POSTEMOBILE a 12.00 euro 10 giga e 1000 gredit utilizzabili in minuti di chiamate e messaggi.L’ho fatta ma ecco l’intoppo….. la mia chiavetta può navigare SOLO con sim TIM quindi l’alternativa è quella di comperare una nuova chiavetta universale a non meno di 30/40 euro o un modem (peccato che il mio computer non ha il wifi).

Da questo momento ho cominciato a valutare tutte le varie alternative,o per meglio dire a valutare quale spesa affrontare al meglio.Una chiavetta nuova?-Uno smartphone?-Un tablet?-Un router?  Finendo sempre sul fatto che non potrei ,in questo momento,spendere soldi su una di queste alternative.

Sono arrivata a dover valutare una di queste costose soluzioni perchè TUTTI quelli che ho interpellato chiedendo se la mia chiavetta Tim potesse in qualche modo funzionare con un altro operatore mi hanno risposto che non era possibile,che dovevo comunque trovare una soluzione alternativa (spendendo).

Mi sono sentita l’ignorante di turno da abbindolare,vista la mia poca conoscenza nel settore e mi sono intestardita.Pur non essendo pratica di queste cose ho iniziato ad aprire le varie paginate della schermata della mia chiavetta fino a quando non ho trovato la pagina che FORSE poteva aiutarmi.Quì mi veniva chiesto di aggiungere collegamento ma quale?—-google aiutami!!!!!!!!!

Convertire chiavetta da un operatore ad un altro………

TROVATO!!!!!!!

un sito che mi spiegava come fare e cosa scrivere e in quale posto

5 minuti e euro risparmiati.

Ora navigo dal mio vecchio computer con operatore Poste mobile su chiavetta Tim senza aver speso neppure un centesimo.

Così mi chiedo PERCHE’ mi dovevano far spendere per forza qualcosa se la soluzione comunque c’era?Se io IGNORANTE ho autonomamente trovato la soluzione perchè chi più COLTO di me in materia mi voleva far credere il contrario?

Forse chi legge penserà che sono una ingenua e che ho scoperto l’acqua calda,magari siete più avanti di me e queste cose vi sembrano normali e l’anormale sono io,ma quello che voglio esprimere è questo:

qualcuno che si accorge di avere un ingenuo davanti e approfittarsene,è questo che mi da fastidio e mi fa anche male dentro,il fatto che qualcuno sia più indietro di te giustifica il doverlo spennare?i suoi soldi sono più di diritto guadagnabili?oppure la sua ignoranza merita forse una punizione?

VI LASCIO COMMENTARE!!!!!!

Presa in giro dai supermercati

Ciao a tutti! ritorno finalmente a scrivere invogliata di impulso ad esprimere il mio disaccordo ad una situazione che ho sperimentato in questi giorni.

AVETE PRESENTE LE VARIE FORMULE DI OFFERTE CHE PROPONGONO I SUPER E IPERMERCATI SPECIALMENTE DURANTE LE GRANDI FESTIVITA’?

Vi illustro quella che è attiva presso un supermercato della mia zona. L’offerta è rivolta a chi ha bambini.Comperando giocattoli per Natale ricevi 20.00 euro in buoni sconto(divisi in due da 10.00 euro) ogni 20.00 euro spesi.Diresti FANTASTICO!! Ma……… ecco la “fregatura”,i buoni puoi spenderli da dopo Natale ma entro la metà di gennaio in questo modo:1 da 10.00 euro ogni 50.00 euro di spesa.

Facciamo un esempio pratico:spendo 100.00 euro in giocattoli,ricevo quindi 10 buoni da 10.00 euro che per poterli fruttare entro la metà di gennaio devo fare 10 spese da 50.00 euro ciascuna per usarli tutti.Quindi 50.00 euro per 10 spese sono 500.00 euro(la spesa effettiva sarà quindi 400.00 euro una volta scalati i buoni)

Ora mi chiedo:Ma dove sta la tanto pubblicizzata MIA convenienza? mi invitano a spendere cifre che magari non spenderei per poter sfruttare il “LORO REGALO” e poi con un tempo limitatissimo per poterlo fare ma “LORO” invece con questa promozione aumentano tantissimo la vendita dei giocattoli tanto i buoni spesa che verranno usati saranno sicuramente pochissimi.

Oggi purtroppo siamo in tantissimi a dover ponderare le spese e lo sfruttare il campo giocattoli non è tanto onesto,secondo me,chi ha bambini è normale che voglia accontentarli almeno a Natale e lo specchietto del buono è inconsciamente un’ottima strategia di mercato.

Ragionate bene quindi sulle offerte che ricevete perchè all’apparenza sembreranno vantaggiosissime ma alla fine ragionandoci bene scoprirete che il ritorno vantaggioso lo avranno comunque loro.In questo caso con i buoni si aggiudicano la vendita di un giocattolo che avresti potuto comperare altrove,se non userai il buono guadagneranno dello sconto che non ti hanno fatto e se invece utilizzerai il buono guadagneranno una spesa che molto probabilmente non avresti fatto.

 

PUPPY pupazzetto solidale

Immagine 594

Pupazzetto  PUPPY!

Piccolo pupazzetto realizzato artigianalmente per aiutare una famiglia in difficoltà.Offerto a prezzo simbolico di euro 5.00 comprese eventuali spese di spedizione,

Se sei interessato a dare un contributo scrivi a: donatella.damonte@virgilio.it                                                                       e ti darò le indicazioni su come fare,se invece non sei interessato contribuisci comunque a diffondere l’appello  GRAZIE!

TRISTEZZA per un menefreghismo testato

Ciao a tutti!

oggi scrivo per portare all’attenzione un fatto che mi è accaduto qualche giorno fa e mi ha lasciata molto ferita nel profondo.

Abito in un paese di campagna di poco meno di 4000 abitanti,ho un negozio in centro paese e si può dire che,anche se alcuni  solo di vista,mi conoscono tutti.

Mi stavo recando al mio negozio per aprire e quasi arrivata ho preso una brutta storta e cadendo mi sono sbucciata malamente un ginocchio.Mi sono ritrovata a terra con un dolore fortissimo alla caviglia tanto da pensare di averla rotta e la gamba insanguinata per la ferita.

Sono stata quasi un quarto d’ora seduta in terra,quasi in mezzo alla strada,sono passate molte macchine e…..NEPPURE UN CANE CHE SI SIA FERMATO ….per vedere se mi serviva soccorso.Vista dall’esterno avrei potuto essermi sentita male o addirittura potevo essere stata vittima di un investimento ma NESSUNO si è fermato.

Capisco che “oggi” ,con tutto quello che si sente in giro,la gente possa avere un po’ di timore ma “cavolo” quì mi conoscono tutti e anche se non vengono a comperare nel mio negozio sanno chi sono.

La cosa che è successa mi ha lasciato una tristezza addosso che non può essere descritta,ma andiamo avanti lo stesso,ora mi lecco le ferite e aspetto che guariscano ma VI ASSICURO CHE QUELLA AL CUORE NON SI RIMARGINERA’ TANTO PRESTO e nonostante questo resto comunque sicura che io mi sarei comportata diversamente.

 

Un po’ di pubblicità

Ciao a tutti vorrei elencare alcuni siti che ho costruito per promuovere alcune delle mie attività secondarie rispetto al mio normale lavoro.

Questo già lo conoscete perchè è un po’ che è attivo

www.nuovoeusato.onweb.it

Questi invece sono nuovi e in via di miglioramento

www.lemiecreazioni.onweb.it

www.libriinsoffitta.onweb.it

www.ingrossodamonte.onweb.it

Gli ultimi tre sono al momento solo abbozzati,vi invito comunque ad andare a curiosare ogni tanto per vedere le novità.Tramite ogni sito se c’è qualcosa che vi interessa potete anche ordinare tramite la mail presente su ogni pagina

più visibilità alla risposta ad un commento al post precedente

Queste persone offrono un servizio (se così può essere definito) a pagamento che uno è consapevolmente libero di usufruirne se ci crede oppure no,perchè loro mettono in atto la richiesta di un riscatto?(perchè è proprio una richiesta di riscatto)per ridarti una cosa che dichiarano apertamente che è TUA!
-la vita a te destinata
-una grossa vincita che è a te destinata
-una persona che vuole aiutarti
-una vita diversa da quella che stai vivendo
ti dicono che è scritto nel tuo destino ,ma allora perchè non succede e basta!    no!      devo pagare loro perchè me la restituiscano!
Se in ipotesi il mio vicino ritirasse un pacco indirizzato a me e poi mi chiedesse un corrispettivo per darmelo non sarebbe un ricatto?
L’altra cosa fantastica è la garanzia “Soddisfatti o rimborsati” e poi insistono ricordandoti che non ci perdi nulla che se non sei soddisfatto puoi richiedere la restituzione dei soldi spesi,ma se sono così sicuri di non doverti restituire nulla perchè non propongono “Soddisfatti e poi pagati?” Io penso che se qualcuno mi dicesse fai questo e ti garantisco che vincerai una grossa somma senza chiedermi nulla e si avvera veramente mi sentirei comunque in obbligo morale a corrispondere spontaneamente qualcosa a chi mi ha aiutata a realizzarlo (e sicuramente più della “modica cifra” che ti chiedono per il servizio)
Io tempo fa,un po’ per sondare la cosa-ma non nego che quasi era riuscita a farmi imbambolare,ho voluto provare una di queste “offerte” si parlava di s o l e ! 9.90 Mi ha risposto quasi subito dandomi delle sibilliache informazioni per cambiare la mia vita senza dirmi in effetti niente se non che mi serviva qualcos’altro spendendo di nuovo qualcosa.Ho provato subito a richiedere indietro i miei soldi ma temporeggiava allora ho messo in atto un tentativo un po’ CATTIVO.Ho lasciato passare qualche settimana e poi ho scritto di nuovo facendomi passare per mio marito che dopo un grosso “dolore” aveva trovato sul computer le tracce delle comunicazioni tra lei e me dicendole in modo comunque posato che doveva rendersi conto che le sue parole dette ad una persona già fragile in quel momento avrebbero agevolato un comportamento estremo.Lei ha comunque risposto a quello che pensava fosse un marito affranto dicendo di voler provvedere a restituire la somma pagata non sapendo che la sua falsa intenzione l’avrebbe fregata.Ha fatto finta di provare a ricaricare la postepay che era intestata a me dicendo che burocraticamente non le lasciavano fare nessuna operazione a nome mio allora proponeva l’invio di un assegno -e MIO MARITO-ha accettato.Dopo un paio di settimane è arrivato a nome mio un assegno ritirabile SOLO dal destinatario con documento,non trasferibile,pensando che io non ci fossi più per poterlo ritirare e invece FREGATA ritirato senza problemi.
Ho usato le sue stesse strategie per farle intuire qualcosa senza dichiararglielo espressamente,ma ora mi chiedo:poteva interrompere tutte le comunicazioni e non farsi più sentire,perchè ha ufficialmente dimostrato  il suo tentativo di rimborso che in teoria non doveva andare a buon fine?non è che in effetti temesse qualcosa di più grave dalla situazione della quale pensava di essere artefice?Cosa sarebbe successo se si poteva dimostrare che una persona arrivasse ad un gesto estremo per colpa sua?
UN GROSSO CONSIGLIO A TUTTI —–NON CREDETECI—-NEPPURE SE PENSATE CHE POSSA ESSERE L’ULTIMA SPIAGGIA 

Perchè se è una cosa mia ce l’hanno loro?

Voglio sfogarmi un pochino.Premetto che comunque non ci credo a queste cose ma sono finita a riflettere su una logicità apparente.

Parliamo dei numerosi “veggenti” che assillano tutti i giorni,che ti dicono TUTTI che la tua vita cambierà,che sanno il tuo nome (grazie magari al tuo indirizzo mail che lo riporta) che sanno che la tua vita non è come la vorresti(chi non vorrebbe di più di quello che ha?)che vorresti tanti soldi da non dover più lavorare(chi non li vorrebbe?)e che sanno e hanno visto che il destino della tua vita cambierà presto in meglio.Vedono la tua fortuna,le tue numerose vincite e così via.

Ma allora perchè se vedono cose fantastiche destinate a te ti “ricattano” dicendoti che per averle li devi pagare? se sono cose tue,se è la tua vita perchè la tengono sotto “sequestro” in attesa che paghi il “riscatto”?

Purtroppo persone che soffrono e che si lasciano convincere le trovano e riescono a farsi pagare.

Ma una riflessione! Se credessi a queste cose e mi trovassi in gravi difficoltà economiche, mi vengono chiesti soldi per uscirne,dove li trovo?E poi ti chiedono pagamento con carta di credito ma se sono in difficoltà economiche come posso avere la carta di credito?

Infine ti promettono “soddisfatti o rimborsati” perchè invece non fanno “soddisfatti e pagati” che a succo è la stessa cosa.L’unica differenza è che se non sei soddisfatta e hai pagato i soldi non li rivedi più mentre se non sei soddisfatto sono loro che i soldi non li vedono.